Bronzi di Riace


Da sinistra : Anfiarao (uno dei due bronzi ritrovati), Adrasto, Batone, Partenopeo, Polinice, Ipomedonte, Capaneo, Tideo ( il secondo bronzo ritrovato), Ermes e Teseo.
Da sinistra : Anfiarao (uno dei due bronzi ritrovati), Adrasto, Batone, Partenopeo, Polinice, Ipomedonte, Capaneo, Tideo ( il secondo bronzo ritrovato), Ermes e Teseo.

L'illustrazione ricostruisce, ispirandosi liberamente alla teoria di Paolo Moreno, storico dell'arte antica, i bronzi che ornavano l'agorà di Argo 2500 anni fa. Il gruppo era composto dai Sette di Tebe, (quì rappresentati insieme a Batone, Ermes e Teseo), e forse completato da un carro da battaglia, dagli Epigoni, figli di eroi, e da altre figure mitologiche.

 

The illustration rebuilds, freely inspired by the theory of Paul Moreno, historian of ancient art, the bronzes adorning the agora of Argos 2500 years ago. The group was composed of seven of Thebes, (represented here along with Baton, Hermes and Theseus), and perhaps supplemented by a tank battle, the Epigoni, the sons of heroes, and other mythological figures.


Bronzi di Riace

illustrazione di apertura del servizio: "La vera storia dei bronzi di Riace"

Illustration opening of the service: "The true story of the Bronze of Riace"

Focus n°71 / G+J-Mondadori - settembre 1998 / Magazine

Rielaborazione su Focus Storia n°5 / G+J-Mondadori - inverno 2005 / Mag.

pezzo unico / one piece

formato 35x50 cm / size

acquerello su cartoncino Schoeller / water-colour painting on Schoeller cardboard